Regolazione della sella: il BRP

L'angolo del biomeccanico

Comodità e “settaggio” della sella: per ottenere la prima, ovvero un comfort di pedalata che garantisca benessere e prestazioni elevate, è necessario che il secondo venga effettuato in base a precisi criteri di misurazione.

Dopo molti anni di studi e rilevamenti su migliaia di ciclisti, Selle Italia ha adottato un sistema scientifico di regolazione della sella valido per qualsiasi marchio o tipologia, che si basa su un punto di riferimento biomeccanico chiamato BRP (Biomechanical Reference Point).

Si tratta in pratica di una sorta di baricentro, ovvero della linea mediana in cui la sella raggiunge la larghezza di 70 mm, e costituisce il riferimento da cui misurare i parametri utili al montaggio della sella stessa (altezza, arretramento, distanza dal manubrio).

L’individuazione del BRP nasce dall’osservazione dell’atteggiamento dei ciclisti, da cui emerge una costante: la posizione di seduta di ogni ciclista è ad una distanza sempre uguale dal BRP.

Questa distanza è soggettiva, cioè differisce da ciclista a ciclista.

Da una serie di test effettuati sul campo, però, risulta che più del 60% dei ciclisti ha adottato una seduta troppo avanzata sulla sella, scaricando così il peso prevalentemente sulla sinfisi pubica e non sulle ossa ischiatiche, come invece dovrebbe accadere.

Ciò significa non solo vanificare l’eccezionale comfort che le selle di Selle Italia potrebbero garantire, ma anche andare incontro all’eventualità di fastidi e disturbi nell’area pelvica.

Per aiutare i ciclisti a sedersi correttamente sulla sella, Selle Italia ha creato una linea di selle test che sulla copertina riporta disegnata sia la linea del BRP, sia un’ulteriore linea denominata FIT LINE, posta a 110 millimetri dal BRP verso la punta.

Il ciclista è seduto perfettamente se durante la pedalata la FIT LINE sporge appena oltre il cavallo dei pantaloncini.
Se la FIT line non è visibile dal ciclista durante la pedalata significa che la sua posizione è troppo avanzata sulla sella.

Ciò può significare due cose:

  1. Il ciclista utilizza la sella in maniera scorretta.
  2. Il ciclista ha un posizionamento sul mezzo non idoneo.

In ogni caso, se la sua posizione è troppo avanzata la sella andrà probabilmente spostata leggermente in avanti.

In caso contrario, se risulta cioè visibile uno spazio maggiore rispetto alla FIT LINE, sarà necessario arretrare la sella per trovare la giusta posizione, ovvero la seduta più confortevole.

 

 

« Indietro

Scegli il tuo paese

Europe

Trova l'idmatch dealer più vicino a te e prenota un appuntamento

Vai

è anche

Inserisci i tuoi dati e iscriviti alla nostra newsletter.

*campi obbligatori