Lumex Tech: per non perdere di vista la sicurezza

Sicurezza

Visibilità e sicurezza fanno rima, quando si parla di bicicletta. Il modo migliore con cui farsi vedere dagli automobilisti è infatti un tema molto dibattuto tra i ciclisti.
Soprattutto dopo il tramonto è veramente cruciale essere ben visibili, e anche il codice della strada è molto chiaro a riguardo: all’Art. 182 prevede infatti l’obbligo di indossare giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità per chi circola in bici fuori dai centri abitati da mezz’ora dopo il tramonto a mezz’ora prima dell’alba, L’Art. 68 dispone inoltre che i “velocipedi” siano dotati anteriormente di luci bianche o gialle, posteriormente di luci rosse e di catadiottri rossi; mentre sui pedali devono essere applicati catadiottri gialli.

Il “dress code” del ciclista notturno ha dunque regole precise, pensate per mettere bene in risalto la sua sagoma, e aiutare anche agli automobilisti più distratti a distinguerla con precisione.
Anche una ricerca condotta qualche tempo fa in Australia dalla Queensland University of Technology, si è occupata della questione, prendendo in esame 184 incidenti tra auto e biciclette, e dimostrando che nella maggior parte dei casi il guidatore non aveva visto in tempo, ma solo “percepito”, il ciclista. Solo il 34% dei ciclisti coinvolti indossava indumenti riflettenti e il 19% non utilizzava le luci.
Dallo studio australiano emerge però anche un altro aspetto, cioè la scarsa consapevolezza degli stessi ciclisti dell’importanza di essere ben visibili per la loro incolumità: più del 60% infatti ha attribuito la responsabilità dell’incidente esclusivamente alla distrazione dell’automobilista.

E la sella?

Selle Italia è da tempo molto impegnata su questo fronte, cercando di trasmettere a tutti gli appassionati il messaggio che visibilità perfetta in sella significa maggiore sicurezza, e che anche gli accessori possono contribuire alla prevenzione degli incidenti.
Nella sua linea Sportourer, ad esempio, ha adottato una banda catarifrangente posizionata sulla parte posteriore della sella, che risalta anche sulle strade meno illuminate, rendendo i ciclisti più facilmente individuabili.

Oggi però la tecnologia Selle Italia va oltre, con una nuova collezione di selle veramente innovative, capaci di catturare la luce e di rifletterla quando fa buio.
I modelli Lumex Tech utilizzano infatti la fotoluminescenza, un processo grazie al quale sostanze dette “luminofore” sono in grado di emettere una frazione dell’energia precedentemente assorbita sotto forma di radiazioni elettromagnetiche, ovvero di luce. In altre parole, gli appositi inserti applicati sul posteriore della sella, riflettendo i raggi luminosi provenienti da fonti esterne, come i fari abbaglianti di un’automobile, emettono un bagliore fotoluminescente ad alta intensità e di lunga durata, che rende visibile il ciclista anche in condizioni di scarsa visibilità. Due le colorazioni disponibili: Yellow Fluo e White Fog.
Questa innovativa tecnologia è attualmente impiegata su apposite versioni speciali della Novus Boost Superflow, della SLR Superflow e della Novus Superflow Endurance.

« Indietro

Scegli il tuo paese

Europe

Trova l'idmatch dealer più vicino a te e prenota un appuntamento

Vai

è anche

Inserisci i tuoi dati e iscriviti alla nostra newsletter.

*campi obbligatori