IL GIRO

Il Giro è passato ad Asolo, nelle nostre terre. Vi raccontiamo le emozioni che abbiamo provato.

2L’undicesima tappa dell’edizione numero novantanove del Giro d’Italia si è conclusa ad Asolo, proprio a due passi dalla nostra sede. É stata l’occasione giusta per vivere in pieno la straordinaria atmosfera che solo un evento così magico può generare nell’animo degli appassionati. Selle Italia, indiscusso punto di riferimento del settore, intreccia la sua storia con quella del Giro 1da ormai vent’anni. Una storia intensa, scandita dai nomi più illustri, dai protagonisti più gloriosi: imprese destinate a rimanere nella memoria collettiva, eternamente. Proprio in virtù di questo destino comune, la tappa di Asolo non poteva che trasformarsi in un omaggio alla nostra azienda, il salotto più ambito per chiunque abbia vissuto le emozioni dell’arrivo.

Abbiamo mostrato i nuovi prodotti alla forza vendita e alla stampa internazionale, e discusso con i nostri amici di temi a noi cari come la sicurezza in bici.

Abbiamo aperto le nostre porte al pubblico, che ha osservato da vicino i piccoli capolavori, testimonianze di un passato prestigioso, conservati all’interno del nostro showroom. Abbiamo avuto l’onore di accogliere diverse autorità politiche locali e nazionali, oltre ad importanti nomi del mondo del ciclismo, compresi i team professionistici reduci dalla fatica di tappa appena conclusa. Brindare con le squadre con cui condividiamo ogni anno gioie e dolori, stringere la mano ai corridori, dare un volto umano agli atleti per cui con la solita immancabile dedizione progettiamo le nostre selle: sensazioni irripetibili, per chi come noi fa dell’entusiasmo la propria regola di vita. É stato un evento intenso. In Selle Italia pensiamo però, che impegno e sacrificio non pesino mai di fronte alla passione per l’eccellenza. Questione di Dna.

 

 

« Indietro

Ti piacerebbe diventare collaudatore Selle Italia?

è anche

Inserisci i tuoi dati e iscriviti alla nostra newsletter.

*campi obbligatori