Liguria

A zonzo per il Levante con Selle Italia

1_passo_bracco
Partenza

Sestri Levante (Ge)

Arrivo

Sestri Levante (Ge)

Lunghezza

73 km

Dislivello complessivo

1.500 m

Altitudine massima

615 m (Passo del Bracco)

Difficoltà

Media

Un itinerario ad anello nella Liguria di Levante, tra gallerie e profumo di mare, non troppo impegnativo ma di soddisfazione, perfetto per inizio stagione e… per testare la nuova Flite Superflow di Selle Italia.

 

Partito da Sestri Levante, certo non di buon’ora, ma dovevo smaltire il fritto misto e il vermentino della sera prima, ho iniziato la salita del Bracco da Riva Trigoso, lungo l’Aurelia con pendenze dolci, che raramente superano la doppia cifra.

Sulla S.S. 1 poco traffico, a parte il gruppo di una randonnée e qualche motociclista. Cielo lattiginoso, molto umido, ma niente vento.

Punti panoramici sia al Kontiki, sia all’altezza di Moneglia. Arrivato al ristorante Tagliamento, decido di scendere verso Deiva, e inizio un percorso misto, che mi porta fino a Framura, di nuovo in riva al mare.

Da qui parte la bella ciclabile, frutto della riqualificazione del percorso della vecchia ferrovia, che si snoda sul lungo costa, tra gallerie perfettamente illuminate e scorci panoramici che si aprono, tra un tunnel e l’altro, su piccole spiaggette, cale e scogliere.

A questo punto le gambe sono già vuote, ma dalla sella arrivano invece ottime sensazioni: nessun fastidio o schiacciamento, anche se quest’anno i chilometri percorsi sono scandalosamente pochi, e l’abitudine alla sella è ancora scarsa.

La nuova versione “superflow” della mitica Flite, che con il suo foro centrale “maggiorato” garantisce minor pressione nella delicata zona centrale, fa veramente un lavoro perfetto e risulta comodissima anche nella fase di spinta in salita.

Si passa per Bonassola arrivando a Levanto. Da lì rientro sull’Aurelia, con ancora un po’ di salita (altri 7 km, ma sono gli ultimi) e infine giù fino a Sestri, visto che l’ora del pranzo è prossima. Andatura da cicloturista, sì, ma era anche la prima uscita seria.

Alla fine guardo il computer, 73 km, 1.500 m. di dislivello, oltre 3 h in sella.

« Indietro

Ti piacerebbe diventare
collaudatore Selle Italia?

We want you!

è anche

Inserisci i tuoi dati e iscriviti alla nostra newsletter.

*campi obbligatori